AVIS Provinciale Prato

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa sui cookies

Ai sensi dell’articolo 13 del Legislative Decree 196/2003 (Codice in materia di protezione dei dati personali) Le forniamo le seguenti informazioni relative ai cookies installati sul dominio www.avis.prato.it/(di seguito Sito) ovvero da altri domini accessibili tramite il Sito.

Cosa sono i cookies?
I cookie sono piccoli file di testo salvati sul computer o sul dispositivo mobile dell’utente. In questa sezione comprendiamo nel termine “cookie”, per comodità, una serie di soluzioni tecniche affini: cookie, Flash cookie, web beacon e JavaScript. Non occupano molto spazio, e, una volta scaduti, saranno rimossi automaticamente. Alcuni cookie scadranno alla fine della sessione Internet (c.d. cookies di sessione), mentre altri rimarranno salvati per un periodo più lungo, ma comunque limitato (c.d. cookies persistenti). I cookies possono essere istallati dal sito che sta visitando (c.d. cookies di prima parte) o possono essere istallati da altri siti web (c.d. cookies di terze parti).

Come Avis Provinciale Prato utilizza i cookies?
- Cookies di navigazione e di funzionalità
Avis Provinciale Prato utilizza sul Sito cookies di prima parte di sessione e persistenti per consentire una sicura ed efficiente navigazione e fruizione del sito nonché al fine di migliorare il servizi resi dal sito.

- Cookies analitici
Avis Provinciale Prato utilizza cookies di prima parte delle piattaforme Google Analytics per raccogliere informazioni statistiche aggregate sull’utilizzo del Sito da parte degli utenti (numero di visitatori, pagine visitate, tempo di permanenza sul sito ecc...).

- Cookies sociali
Avis Provinciale Prato utilizza sul Sito cookies di terze parti per permettere agli utenti di connettersi al proprio account social e di condividere contenuti del sito attraverso i social network (Facebook, Twitter).

Le caratteristiche dei cookie utilizzati sul sito sono illustrate nella tabella che segue:

 

Cookie

Nome                           

Finalità

Tipologia

Durata

Ulteriori informazioni

Avis Provinciale Prato

PHPSESSID

daily_lingua

Navigazione e funzionalità

Prima parte

Di sessione e persistenti

_

Google Analytics

 

_utma

_utmb

_utmc

_utmt

_utmz

Analitici

Prima parte

Di sessione e persistenti

Policies di Google (https://www.google.de/intl/it/policies/)

AddThis

Di2

Dt

Loc

Uid

Uit

Uvc

vc

Social

Terza parte

Persistenti

Privacy Policy di AddThis (http://www.addthis.com/privacy/privacy-policy )

Come modificare le impostazioni sui cookies?

Può opporsi alla registrazione di cookies sul Suo hard disk configurando il suo browser di navigazione in modo da disabilitare i cookies. Di seguito riportiamo le modalità offerte dai principali browser:

- Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11

- Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it

- Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie

- Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html

- Safari: http://support.apple.com/kb/HT1677?viewlocale=it_IT


Dopo questa operazione, tuttavia, alcune funzioni delle pagine web potrebbero non essere eseguite correttamente.

Comunicazione e diffusione dei dati
I dati raccolti utilizzando i cookies potranno essere trattati da dipendenti e collaboratori di Avis Regionale Toscana, in qualità di incaricati e responsabili del trattamento.
Tali dati potranno essere inoltre trattati da società di nostra fiducia che svolgono per nostro conto compiti di natura tecnica ed organizzativa. Queste società sono nostre dirette collaboratrici e svolgono la funzione di responsabile del trattamento.

Perchè associarsi

AddThis Social Bookmark Button

E' dunque importante diventare un donatore di sangue, ma perché è importante diventare un donatore AVIS?

Perché insieme i cittadini possono far sentire la propria voce in merito alle questioni inerenti la donazione.

Elenchiamo di seguito alcuni degli scopi più importanti per gli associati AVIS:

  1. Sostenere i bisogni della salute del cittadino.
  2. Tutelare il diritto alla salute dei donatori e di coloro che hanno necessità di sottoporsi a terapie trasfusionali.
  3. Promuovere l'informazione e l'educazione sanitaria dei cittadini.
  4. Favorire il raggiungimento dell'autosufficienza del sangue intero e dei suoi derivati.
  5. Perseguire il raggiungimento dei massimi livelli di sicurezza trasfusionale.
  6. Promuovere il buon uso del sangue.
  7. Favorire lo sviluppo della donazione volontaria, periodica, non remunerata, anonima, consapevole ed associata.

Associarsi è importante anche per far sentire la propria voce.

Con la legge che regola le trasfusioni di sangue, le Associazioni dei donatori volontari di sangue entrano a far parte dei processi decisionali legislativi e sono chiamate a promuovere la donazione del sangue.
Ecco dunque a che cosa servono i rimborsi monetari che ogni associazione di donatori volontari di sangue percepisce dalla ASL: a promuovere la donazione sensibilizzando i cittadini e non ad arricchire i dirigenti!

Volete la riprova?

Impegnatevi nell'AVIS e chiedete di entrare in Consiglio: troverete le porte spalancate!

 

Etica della donazione

Quale etica per la donazione di sangue?

  • Anonimato: l’identità del donatore e del ricevente sono gestite secondo le disposizioni in materia di privacy dagli operatori del Sistema Trasfusionale Toscano.
  • Volontariato: il dono del sangue è un atto liberamente scelto, senza alcuna costrizione.
  • Non-profit: il sangue e gli emocomponenti non possono essere fonte di profitto; il costo di una unità di sangue/emocomponente è fissato in base agli oneri sostenuti per la raccolta, la preparazione, la qualificazione e la distribuzione dei prodotti sanguigni.
  • Igiene: per ogni donatore, il materiale utilizzato per il prelievo è sterile e monouso.
  • Gratuità: il dono del sangue è gratuito e non può essere remunerato sotto nessuna forma; l’assenza della contropartita economica è componente essenziale della sicurezza trasfusionale. L’uso di sangue a pagamento, oltre che per problemi etici, deve essere rifiutato perché aumenta il rischio trasfusionale; in Italia è perseguibile per legge in base all’art.17 L.107/90.
  • Sicurezza: la gratuità, la visita predonazione ed i test diagnostici effettuati assicurano la sicurezza dei prodotti trasfusi ai malati e la tutela dello stato di salute dei donatori.
  • Qualità: il rispetto delle buone pratiche e i numerosi controlli sui materiali utilizzati garantiscono la miglior qualità dei prodotti trasfusionali.
  • Periodicità: il sangue donato periodicamente rappresenta una garanzia di affidabilità e sicurezza per il ricevente nonché certezza di approvvigionamenti. Il donatore periodico è controllato dal punto di vista medico, in quanto sottoposto ad accurate visite e attenti controlli sul suo sangue. Inoltre la sua scelta di donare non è condizionata da altri fattori come quelli emozionali.