Progetto PRAMA

Categoria: Articoli
Venerdì, 03 Marzo 2017 14:10
AddThis Social Bookmark Button

 

Progetto PRAMA a Prato

Attività motoria adattata

La realizzazione di uno spazio ludico e che, allo stesso tempo, favorisca lo sviluppo delle capacità motorie dei bambini e degli adolescenti con disabilità. Ecco cosa incarna il progetto PRAMA di Prato, una proposta ambiziosa che vede anche la partecipazione di AVIS Prato (socio Fondatore della Fondazione AMI). Al cuore dell'iniziativa vi è la ferma volontà di garantire un maggiore benessere e di promuovere uno stile di vita consapevole a vantaggio del ragazzo e della sua famiglia. Si sviluppano i rapporti interpersonali attraverso giochi e varie attività da svolgere insieme. Tra gli intenti del progetto PRAMA di Prato vi è anche quello di creare una “rete” tra gli operatori attivi nel settore della disabilità infantile, stabilendo un punto di raccordo ancora più forte con le famiglie e con la collettività intera. L'iniziativa ha avuto il suo avvio attraverso un concorso di idee nel 2015, grazie all'Ordine degli architetti e degli ingegneri della Provincia di Prato. Si tratta di una struttura originale, con una sua “personalità”, provvista di un’area accoglienza progettata in modo efficace. Il progetto porterà alla creazione di un centro accogliente e adatto ai più piccoli. Saranno cinque gli spazi tematici. L'area arrampicata prevede l'utilizzo della carrozzina, non più un limite per il movimento del ragazzo. Sarà presente anche una palestra multidisciplinare, in cui si svolgeranno diverse attività motorie sia singolarmente sia in gruppo. Chi vuole godere degli effetti rilassanti dell'acqua potrà contare su una vera e propria piscina. Sarà presente un parapetto che consentirà a genitori e operatori di affiancare i ragazzi accompagnandoli per mano. Vi sarà un’area teatro, ma anche un tappeto sonoro capace di attivare suoni e immagini.

LA NASCITA DEL PROGETTO

Il progetto è il risultato di un concorso di idee realizzato nel 2015 con l'ordine degli architetti e degli ingegneri della provincia di Prato. Il 27 febbraio 2015 si è aperto il Concorso di idee promosso da Fondazione AMI Prato Onlus, con la collaborazione ed il patrocinio del Palazzo delle Professioni di Prato e Ordine degli architetti, pianificatori, paesaggisti, conservatori della Provincia di Prato, al quale hanno aderito Architetti, Ingegneri e geometri laureati della Provincia di Prato under 40.

Il concorso si è concluso il 26 maggio 2015 con la nomina dei vincitori: i tre architetti Francesco Rossetti, Francesca Gabellini e Francesco Colzi. Il progetto vincitore ha colpito la giuria non solo per la chiara organizzazione degli spazi ma anche per alcune aree, in particolare l'area arrampicata e l'area accoglienza, che hanno saputo donare al progetto un tocco di originalità.

IL PROGETTO PRAMA

Il centro è composto da 5 grandi spazi tematici:

arrampicata: prima ed unica arrampicata per tutti i ragazzi dove la carrozzina non rappresenta più un limite ma è parte integrante del divertimento. La parete inclinata è un sistema che permette la stessa fruibilità da parte di bambini con e senza disabilità, garantendo il divertimento sia per i bambini che usufruiscono del centro, che per i loro piccoli amici, o fratelli e sorelle;

palestra: open space multidisciplinare per attività motorie individuali o di gruppo dotato di spalliere, parallele e specchi;

vasca: piscina delimitata da un parapetto per permette ai genitori e agli operatori di accompagnare per mano i ragazzi nell’esperienza motoria in acqua;

teatro: uno spazio per far fluire le emozioni;

tappeto sonoro: tappeto che, tramite sensori a pressioni, è capace di animare suoni ed immagini.